Biomalta • Ecoresina: cos’è, quanto costa e quali sono gli utilizzi migliori

CaTurin Ristrutturazione Torino Arredamento Torino Traslochi Bio Malta Eco Resina 5

Le superfici continue sono la moda del momento e la Biomalta (o ecoresina) è il materiale più utilizzato, forse molti lo conoscono come Ecomalta, un marchio registrato da Oltremateria.

Questi materiali, rispetto alle resine che qualche hanno fa hanno avuto molto successo, sono a base cementizia, non ingialliscono nel tempo e sono utilizzabili sia sopra superfici orizzontali sia in quelle verticali, poiché non sono autolivellanti, ma vengono stese manualmente in diversi strati. Questa loro caratteristica le ha rese dunque più versatili e oggi vengono utilizzate per rivestire pareti, scale, vasche, mobili, tavoli, e molto altro.

Che cos’è?
La Biomalta è una resina ecologica a base d’acqua, composta dal 40% di inerti provenienti da riciclo certificato; non assorbe la polvere o agenti inquinanti, non rilascia residui polverosi e non favorisce la crescita di microrganismi nocivi.

L’ecoresina patisce l’azione di solventi e acidi concentrati, pertanto è bene lavare le superfici con semplice acqua o mischiata all’aceto.
In sintesi le caratteristiche della biomalta sono le seguenti:

·    Eco-compatibile;
·    Esente da: gesso, cemento, resine epossidiche o sostanze tossiche per l’uomo e l’ambiente;
·    Non ingiallente;
·    Ignifuga;
·    Idrorepellente;
·    Antistatica, pertanto non attrae la polvere e agenti inquinanti, è resistente al tempo e ai piccoli difetti.

Le applicazioni
La Biomalta è Indicata sia per pavimenti che per pareti, certificata per contatto alimentare, resistente al calore, è l’ideale per i top delle cucina. Applicabile anche all’esterno e negli ambienti a contatto diretto con l’acqua (ad esempio piscine, spa, docce etc.).

Ultimamente c’è sempre più utilizzo delle ecoresine nei rivestimenti di piani di lavoro e sui mobili.
Tra i nostri collaboratori, Euromobil produce cucine, ante e piani di lavoro in Ecomalta Oltremateria, mentre Arrex e Scavolini producono i frontali dei mobili con le biomalte.
Un materiale particolarmente adatto all’ambiente cucina, perché traspirante, resistente agli sbalzi di temperatura e ignifugo.
Ma la vera frontiera di questo materiale è l’utilizzo con pavimentazioni diverse come il parquet o il grès.

Quanto costa?
Stabilire un prezzo per i pavimenti in biomalta è complicato perché dipende da una serie di fattori come: il tempo di lavorazione della pavimentazione precedente, il tipo di resina utilizzata e il tipo  di lavorazione (superficiale a basso spessore o ad alto spessore, con uno spessore massimo di 2mm).

Purtroppo fare una stima accurata non è possibile, il nostro partner Oltremateria ci suggerisce una stima di circa € 500 per mq2 €  a diminuire con l’aumentare delle metrature, ma molto dipende dal singolo intervento.

Ovviamente il costo aumenta se si mischiano l’ecoresina con mosaici, terra cotta, sabbie laviche, madreperla o con decorazioni personalizzate.
Invece, per quanto riguarda l’applicazione sui mobili è singolare per ogni produttore e non si possono fare stime precise.

Per concludere, se state cercando un modo per impressionare i vostri ospiti o semplicemente vivere una casa più glamour, una pavimentazione continua in biomalta, o degli inserti sulle cucine, bagni e mobili, fanno al caso vostro.

Vi piacerebbe per la vostra casa? Non esitate a contattarci per ulteriori informazioni, i nostri professionisti ti aiuteranno per ogni tua esigenza.

Contattaci per informazioni o per un preventivo

E non dimenticarti di seguirci su Facebook per rimanere aggiornato sulle novità per la tua casa!

 

Condividi questa notizia
Altri articoli

Loft e Open Space

Come affrontare una casa con grandi spazi aperti Nello penultimo articolo vi abbiamo parlato di come ristrutturare e arredare una casa dalle piccole dimensioni. Oggi…